Posto

Essaouira-Mogador

Essaouira-Mogador, la “Sposa dell’Atlantico”

Grazie alle sue coste frastagliate, il sussurro degli alisei, le case dalle facciate bianche e blu (i colori della schiuma e delle onde dell’oceano), Essaouira si è guadagnata il soprannome di “Sposa dell’Atlantico”.

La città costiera, una volta conosciuta con il nome di Mogador, è un luogo in cui la bella vita e i passatempi acquatici procedono fianco a fianco. Fate una passeggiata tranquilla all’ombra dei suoi bastioni, che richiamano le mura di Astapor, la “Città Rossa” della serie televisiva “Game of Thrones”. Salite in cima e ripercorrete il giro di ronda di una sentinella: da qui potrete vedere le Isole Purpuree e i falchi e gabbiani che si librano oltre la riserva naturale. In lontananza, i surfisti e i fanatici del windsurf e del kite-surfing non potranno non apprezzare i venti potenti dell’oceano.

Passeggiando vi ritroverete al porto di pesca, con i suoi vivaci marinai. Non lontano da lì, il mercato del pesce è una meta allettante, con il suo bottino notturno di pesce e frutti di mare. I vicoli della Medina che si incrociano vi aspettano nel centrocittà. La Medina di Essaouira, presente nell’elenco dei patrimoni dell’umanità UNESCO, è una delle più belle del Marocco. Infine ogni estate, in occasione del festival Gnaoua, la città diventa la patria della musica, celebrando l’unione dei ritmi nordafricani e sub-sahariani.

Il resort ecologico di Mogador rappresenta l’hotel perfetto. Da diversi anni il Marocco ha fatto propri, in maniera decisa, i principi alla base del turismo sostenibile. Questo resort fa parte di questo movimento, così come le spiagge della zona, i cui bollini “Pavillon Bleu” ne attestano la qualità.

Venite qui a rilassarvi, sfiancarvi o arricchirvi culturalmente: l’incantevole Essaouira-Mogador è una meta che offre 1001 possibilità!