Posto

Lingua

 Lingua ed espressioni comuni

Esplorare un Paese significa saperne di più sulla sua lingua.Le due lingue ufficiali del Maroccosono l’arabo el’amazigh, o berbero, ma praticamente tutti i marocchini parlano e capiscono il francese. Lo spagnolo è diffuso al nord e al sud del Marocco. Rimarrete senz’altro affascinati dall’arabo: è una lingua melodiosae le sue calde intonazioni incoraggiano la conversazione. La lingua Amazigh, che utilizzal’alfabeto Tifinagh, è un patrimonio condiviso da tutti i Marocchini.

Ecco alcune abitudini arabe che dovreste conoscere per familiarizzare con ilocali e trarre il meglio dal vostro viaggio. Quando lasciate un hotel, poche parole sono quello che serve per stabilire un contatto. Con "as-salaamalaykum" avete detto ciao ad un nuovo amico, che risponderà con "waalaykumas-salaam". Chiedete "labass" per sapere come sta, quindi dite arrivederci con un cordiale "beslama".

Quando vi capiterà di andare al suk, entra in gioco l’arte della contrattazione. Per un buon esito degli affari, prendete nota di queste frasi essenziali: "kayen" significa "avete" qualcosa; "ma'arft" significa che non siete sicuri; "iyah" e "lla" significano "sì" e "no". Infine, dite "rally bizef" per "troppo costoso" e l’affare avrà inizio!

Dopo, quando ordinerete del tè nel patio, dite al cameriere "AtiniAttay" per "Vorrei un tè alla menta" e quando ve lo avrà portato, ringraziatelo: "Shukran".

Dato che i marocchini hanno un dono naturale per le lingue, la vostra permanenza sarà sicuramente piacevole!