Medina in Agadir-Taghazout

Tradizioni e storia

Tradizioni e storia

Agadir, lato cultura

Agadir deve gran parte della sua reputazione alla sua baia e al suo inesauribile entroterra. Ma è anche una città di cultura, una città in cui i tesori del patrimonio si intrecciano con gli eventi più moderni!

Allontanatevi dalle rive dell'oceano e attraversate le pareti della medina. Perdetevi nelle stradine strette fiancheggiate da pareti decorate con zellige; passate sotto porte elaborate e imparate l'abilità degli artigiani gadiris. Poi si raggiunge la Kasbah, appollaiata su una roccia alta 236 metri. Il terremoto del 1960 non ha avuto la meglio e per cinque secoli ha vegliato sulla città permeata di varie influenze.

Nella medina, un museo rende omaggio alla cultura Amazigh, gli artigiani creano gioielli e gli artisti suonano melodie inebrianti. Anche la musica è in voga ad Agadir e durante tutto l'anno vi si tengono numerosi festival: tra i più famosi, il Timitar festival, dedicato alla world music o il famoso concerto per la tolleranza.

Infine, Agadir è una cultura culinaria, una gastronomia che si avvale dei prodotti alimentari del suo entroterra: deliziate le vostre papille gustative con specialità, lusingate il vostro palato con una deliziosa rana pescatrice al limone confit o un tajine di pollo con miele, mandorle e uva.

Tanti saluti alla bella Agadir: una cultura variegata che si svolge in una città allegra e sempre vigile.

Prova altre esperienze a Agadir-Taghazout e dintorni